Indignazione con bersaglio faidate (L’ISOLA CHE NON C’È).Rimborsi elettorali: serve un passo indietro dei partiti senza scadere nell’ipocrisia

Maggio 4, 2012 in Appunti

INDIGNAZIONE DEVIATA CON SUBLIMAZIONE DELL’IPOCRISIA. POLITICA SI INDIGNA PERCHÈ UN TESORIERE SI APPROPRIA DEL DENARO DEL PARTITO CHE NON C’È E NON PER MILIONI DATI DALLO STATO AL PARTITO CHE NON C’È. MI SUONA STRANO. RIUSCITA MANIPOLAZIONE MEDIATICA. SE NON FOSSE ESPLOSO CASO LUSI, RUTELLI AVREBBE DATO 5 MILIONI ALL’INPS? O LI AVREBBE TRATTENUTI COME IN TUTTI QUESTI ANNI?

Le vicende Lusi e Lega,  hanno posto all’attenzione dei cittadini,  l’abnormità dei rimborsi elettorali ai partiti.  L’attenzione si è trasformata in deplorazione,  in considerazione della crisi economica che stiamo attraversando.  Oggi,  non si può fare come si è fatto nel passato.  Non bisogna però,  a mio parere,  scivolare nell’ipocrisia,  che è un sintomo di insincerità.

Bella,  infatti,   l’iniziativa di Rutelli di destinare all’INPS, alcuni milioni dì quelli frutto dell’appropiazione da parte del tesoriere Lusi  (secondo i primi approdi dell’indagine giudiziaria).

Quale è il significato di questa bella iniziativa,  lodata anche da Monti?

Mi chiedo:  se la Margherita (Rutelli)  non si fosse sentita spogliata da Lusi,  il denaro lo avrebbe trattenuto?

Invero,  se non possiamo mettere in dubbio l’affermazione di Rutelli,  d’essere parte lesa per i fatti appropiativi di Lusi,  ignorando che ciò accadeva,  sicuramente Rutelli non ignorava di ricevere milioni e milioni di euro a titolo di rimborso elettorale,  pur non esistendo il partito della Margherita.

Insomma,  una domanda vorrei porre agli ex leader della ex Margherita:  se non fosse esplosa la vicenda Lusi,  che destinazione avrebbero dato alle decine di milioni di euro che continuavano a prendere,  pur non esistendo più la Margherita?

Per finire,  l’indignazione di Rutelli,  è per essere stato “fregato” o per aver preso decine di milioni di euro,  elargiti al suo partito non più esistente da anni? 

Se l’indignazione è per la prima ipotesi (la fregatura),  tutto si ammanta di ipocrisia:  non di indignazione,  invero,  bisogna parlare  ma di arrabbiatura per la “fregatura”.