Archivio 2011 Settembre 10

La bufala: non sono indagato perché nessuno mi ha avvisato

Settembre 10, 2011 in Appunti

 

Filippo PenatiMi pare d’aver sentito che Penati sottolinei il fatto di non aver ricevuto l’avviso di garanzia. Voglio che si sappia: l’informazione di garanzia deve essere inviata solo quando si deve compiere un atto per il quale è prevista l’assistenza legale (art.369 procedura). Se un PM la invia fuori dalle ipotesi, commette un abuso. Questa è la legge. Si approfitta del fatto che non si è tenuti a conoscere il codice, per ingannare i cittadini, dicendosi stupiti e si tuona: “non ho ricevuto neanche un avviso!”. E allora? La regola è che le indagini si fanno senza avvisare se non quando…come sopra. Spesso sono gli stessi avvocati che dicono: il mio cliente non ha ricevuto nessun avviso di garanzia, quindi…

È  un luogo comune ricorrere a questa classica affermazione. Capisco l’esigenza di difendersi dai media.  In verità capita spesso che si comunichi che Tizio (se è importante) è stato iscritto nel registro degli indagati. Anche questo è un abuso di qualche PM. Queste informazioni sono riservate e hanno diritto a conoscerle (e neanche sempre) l’iscritto nel registro, la persona offesa e i rispettivi difensori. Abbiamo un sistema di regole e di garanzie. Purtroppo non viene rispettato per ragioni improprie. A me indigna la violazione delle garanzie. Vorrei una giustizia diversa. Fatta di regole, di rigore, di sanzioni, di diritti tutelati, di certezze, di tempi giusti. Una giustizia rispettata e rispettabile.La società non può emendarsi dal crimine. C’è il bene perché c’è il male.

La società deve avere gli strumenti per punire il crimine. Una società purificata l’ha invocava Savonarola e la invocano gli imitatori di tutte le epoche. I puri più puri. La società deve sanzionare. Poi attraverso la giusta sanzione, si può  ottenere il risultato di profilassi criminale. Il sistema odierno è un paradosso: punisce e crea crimine. È , allo stesso tempo, giusto e ingiusto. Va cambiato. Purtroppo non è il tempo giusto. Berlusconi e i berlusconiani ne approfitterebbero subito.

Foto: Marco Leone [Deepboy]

Il gioco delle tre carte

Settembre 10, 2011 in Appunti

 

ProvinceQuindi il Governo fa sul serio.
Calmi, controllate la vertigine. Si sopprimono le Province, sostituendole con raggruppamenti di comuni e gestite da organismi elettivi. Questo è il disegno di legge. A primo impatto, sembra il gioco delle tre carte. Vedremo.
L’IDV ha idee chiare e proposte adeguate. Smontare la stratificazione politico-burocratica creatasi in 150 anni.
Buon impegno.

Foto: Norman B. Leventhal Map Center at the BPL

Fuga di notizie sulle intercettazioni Berlusconi-Lavitola dalla Procura di Napoli. Una talpa?

Settembre 10, 2011 in Appunti

 

LucchettiLa Procura di Napoli apre un’indagine sulla “fuga di notizie” relativa all’intercettazione Berlusconi-Lavitola.
Il ministro della Giustizia chiede un’informativa scritta sull’accaduto. Il problema esiste. Da Napoli dicono che la fuga avrebbe provocato un danno alle indagini.
C’è una talpa?
È  un dato storico che, salvo eccezionalissimi casi, le “talpe” non siano mai state scoperte. Il sistema è una groviera. Possibile che sia così difficile tutelare il segreto?

Foto: _Claudio_deste_