Intercettazioni e contraddizioni

8 Settembre 2011 in Appunti

 

IntercettazioniPer calcolo è conveniente dire che il disegno di legge sulle intercettazioni telefoniche, avrebbe come cane da guardia dalle pretese berlusconiane, la finiana presidente della Commissione Giustizia.
In verità, quando il testo venne approvato dalla Camera, era il peggio del peggio. Poi al Senato, è rimasto un brutto testo, ma migliorato notevolmente. Ora è nuovamente passato alla Camera.
Può darsi che nel frattempo la finiana presidente, abbia convertito ad U, ciò che pensava.
Ma basta con le falsità: quando Fini andava d’accordo con Berlusconi, faceva fare le peggio cose. Ma sino all’anno scorso le leggi per Berlusconi e per demolire il potere d’indagine, le facevano insieme.

Foto: JonJon2k8