Paghino gli evasori ed i furbi

17 Agosto 2011 in Appunti

 

ScudoQuando Tremonti e il Governo vollero la scandalosa sanatoria per i capitali, sottratti a tassazione e portati all’estero, l’IDV fece battaglia per due ragioni:

  1. la profonda immoralità della norma
  2. l’introduzione del riciclaggio di Stato.

Inoltre l’enorme ricchezza sottratta al Paese, avrebbe consentito agli scudati di lucrare, con una grande liquidità, in investimenti e così essere ulteriormente favoriti, rispetto a chi doveva rivolgersi al sistema bancario.
Ora propongono di far pagare agli scudati l’1%. Se quel denaro fosse rimasto in Italia, sarebbe stato tassato. Quanto hanno guadagnato, in tanti anni, gli scudati? Un 30%? Almeno. Pagassero il 20%. Si tratta di 20 miliardi.
Invece devono pagare gli onesti.
Vergogna e battaglia.

Foto: Rhubarble